Facebook

Festival 2015

in Festival del Documentario D'Abruzzo | 0 comments

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

7a edizione del Festival del documentario d’Abruzzo

– Premio Internazionale Emilio Lopez –

 

Pescara Feltrinelli ore 17.00
mercoledì 24 e giovedì 25 giugno 2015

Pescara Aurum, sala Tosti ore 17.00
giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 luglio 2015


Il Festival è ideato e organizzato da
A. C. M. A.
Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese

Via Firenze 99 – 65122 Pescara

+39 085 421 00 31
www.webacma.it

Festival del documentario d’Abruzzo edizione 2015. Evento su Facebook

Logo 7.a edizione Banner Giurie Manifesto Manifesto (png) Programma I vincitori

Concorso ABRUZZODOC
Sezione dedicata ai documentari che si occupano di tematiche legate al territorio abruzzese o girati in Abruzzo e/o realizzati da registi nati e/o residenti nella regione di qualunque durata prodotte dopo il 1° gennaio 2013.
I selezionati
Proiezioni presso la Libreria la Feltrinelli di Pescara
mercoledì 24 e giovedì 25 giugno

 

Itinerari della bellezza: Abruzzo di Marco Leopardi, 26’
Un viaggio d’autore dentro l’identità dell’ABRUZZO. Lo sguardo dell’autore segue lo scambio tra il paesaggio e l’espressione dello stesso nell’opera dell’uomo.

Igor di Marco Antonecchia, 6’
Igor è un uomo come tanti che anni fa è riuscito illegalmente ad entrare in Italia alla ricerca di un futuro migliore che l’Ucraina sua terra d’origine non poteva al momento promettergli

Good time for a change di Danilo Melideo, 52’
Il diario di viaggio di un giovane italiano aspirante migrante in Canada

Made in by di Luigi Milardi, 52’
Uno sguardo ravvicinato al regime bielorusso dove le speranze dei giovani artisti indipendenti si scontrano con la censura del KGB

Non chiamateli mostri. Storie di ordinaria schiavitù di A.Graziani, V. Valente, M. Vollaro, 24′
La tratta di esseri umani è uno dei commerci più floridi ed al tempo stesso più abietti messi in piedi dall’uomo

Il Festival prosegue nei giorni di giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 luglio presso l’Aurum.
Domenica 5 è la giornata dedicata alle premiazioni cui parteciperanno i registi dei lavori vincitori.

I Selezionati nella sezione internazionale VISTI DA VICINO

BLA CINIMA di Lamine Ammar-Khodja, ALGERIA

EL ROURE, UNA SCUOLA VIVA di Antonio Laforgia, ITA/SPAGNA

EMERGENCY EXIT- YOUNG ITALIANS ABROAD di Brunella Filì, ITA/USA

LUNGOTEVERE di Marie-Jeanne Tomasi, FRANCIA

NO PASARAN. A STORY OF MEN AND WOMEN WHO FOUGHT

AGAINST FASCISM di Daniel Burkholz, GERMANIA

SINAI. UN ALTRO PASSO SULLA TERRA di Alberto Gemmi, Enrico Masi, ITALIA/CROAZIA

Questi i cortometraggi del Concorso A TEMA: tre i finalisti che verranno votati dal pubblico in sala:

MANI di Michele Trentini

DAILY LYDIA di Marco Zuin

THERE SHE BLOWS di Francesco Cabras e Alberto Molinari

Selezione PANORAMA ITALIANO

A TAXI WITH A VIEW di Barbara Nava, 73’

BANDA RICICLANTE di Davide Rizzo, 53’

IL FUTURO È TROPPO GRANDE di Giusy Buccheri , Michele Citoni, 79’

GREEN LIES di Andrea Paco Mariani, Angelica Gentile,68’

HABITAT di Emiliano Dante, 55’

PEPPUTTO di Giovanni Rosa, Sergio Ruffino, 30’

RADICI di Felice Fornabaio, 24’41’

LA REPUBBLICA DEI RAGAZZI di Dario Albertini, 60’

ROMA TERMINI di Bartolomeo Pampaloni, 78’12’

VITE AL CENTRO di Nicola Zambelli, Fabio Ferrero, 78’

Giovedì 2, Venerdì 3, Sabato 4 e Domenica 5 luglio 2015
PESCARA, AURUM sala Tosti h. 16.30 – 23.30


PROGRAMMA
Panorama Italiano Visti da Vicino Cortometraggi

Giovedì 2 luglio
16:30 BLA CINIMA di Lamine Ammar-Khodja, 82’ ALGERIA (sott. Inglese)
Meissonier, centro di Algeri, di fronte al cinema ristrutturato di recente Sierra Maestra, il regista si confonde con la gente del posto per parlare con loro di cinema..

18:00 LA REPUBBLICA DEI RAGAZZI di Dario Albertini, 60’ ITALIA
La Repubblica dei Ragazzi è una struttura sita 70 Km a nord di Roma. Nata nell’immediato dopoguerra le varie fasi dell’istituto fino alla sua trasformazione in casa famiglia.

19:30 PEPPUTTO di Giovanni Rosa, Sergio Ruffino, 30’ ITALIA
La Vucciria è il quartiere del centro storico di Palermo, il più suggestivo e poliedrico. Uno dei suoi abitanti è
Peppuccio. Figura eccentrica e singolare, è stato protagonista degli sketch surreali di Ciprì e Maresco…

20:00 MANI di Michele Trentini, 18’ ITALIA
Provincia di Alessandria, una manciata di villaggi sparsi sui monti dell’appennino, alcune donne custodiscono
silenziosamente ricette locali…

20:30 NO PASARAN di Daniel Burkholz, 73’ GERMANIA (sott. Inglese)
In cerca di risposte il film parte per un viaggio attraverso l’Europa per incontrare gli ultimi testimoni viventi della
seconda guerra mondiale.

22:00 RADICI di Felice Fornabaio, 24’ ITALIA
Un rito popolare dell’Europa rurale, dove ancestrali riti pagani e arborei entrano in simbiosi con la religione Cattolica,
viene celebrato ogni anno a Pentecoste nel villaggio di Accettura, in Basilicata. Di origine Longobarda, questo rito arboreo simbolizza il legame tra la terra e il cielo…

Venerdì 3 luglio
16:30 EL ROURE di Antonio Laforgia 50’ ITALIA/SPAGNA
È possibile una scuola diversa da quella fatta di aule grigie, voti sul registro e nozioni inculcate a memoria che la
maggior parte di noi ha conosciuto

17:30 BANDA RICICLANTE di Davide Rizzo, 53’ ITALIA
Un gruppo di attori/formatori, nei panni di strani umani supereroi vestiti di plastica e lattine, gira l’Italia con un furgone
attrezzato per lanciare un messaggio di ecosostenibilità…..

18:30 VITE AL CENTRO. STORIE DI COMMESSE NELL’EPOCA DEI CENTRI COMMERCIALI di Nicola
Zambelli, Fabio Ferrero, 78’ ITALIA
Nel mondo del commercio il modello “7 giorni su 7 – 24 ore su 24” in seguito alla liberalizzazione totale degli orari dei
negozi si impongono ritmi sempre più frenetici…

20:00 THERE SHE BLOWS di Francesco Cabras, Alberto Molinari, 4’ ITALIA
Un uomo e una donna, una spiaggia selvaggia, un piccolo peschereccio con tre pescatori…

20:10 DAILY LYDIA di Marco Zuin, 10’45’’ ITALIA
Ogni giorno Lydia si sveglia, raccoglie la legna, accende il fuoco, cucina l’ugali e va a prendere l’acqua…. una vita
che scorre, semplice ma uguale a molte altre

20:30 EMERGENCY EXIT – YOUNG ITALIANS ABROAD di Brunella Filì, 66’ ITALIA/USA
Lungo un viaggio a tappe attraverso l’Europa e oltre Oceano il docu-trip racconterà cosa fanno, pensano e sognano i
giovani italiani all’estero…Sei storie.

21:45 HABITAT- NOTE PERSONALI di Emiliano Dante, 55’ ITALIA
Un film sulla vita a L’Aquila dopo il terremoto – quindi sul terremoto come vita quotidiana e non come materiale
giornalistico

Sabato 4 luglio
16:30 SINAI di Alberto Gemmi, Enrico Masi, 27’ ITALIA/CROAZIA
A ovest Venezia, a est Costantinopoli. Un uomo vive alla periferia dell’impero

17:00 A TAXI WITH A VIEW di Barbara Nava, 73’ ITALIA
A Taxi with a View girato a Gerusalemme e nei Territori Palestinesi confinanti, descrive, attraverso le normali
chiacchiere di tutti i giorni tra i tassisti e i loro clienti, la situazione in questa controversa e piccola area geografica

18:30 IL FUTURO E’ TROPPO GRANDE di Giusy Buccheri, Michele Citoni, 79’ ITALIA
Re e Zhanxing, due giovani di seconda generazione, tra ritratto e vivido auto-racconto: lo studio e il lavoro, la famiglia
e l’amore, le aspettative nell’Italia di oggi

20:00 NON CHIAMATELI MOSTRI – STORIE DI ORDINARIA SCHIAVITU’ di Antonella Graziani, Valentina
Valente, Michele Vollaro, 24’ ITALIA
La tratta di esseri umani è uno dei commerci più floridi ed al tempo stesso più abietti messi in piedi dall’uomo.

20:30 LUNGOTEVERE di Marie-Jeanne Tomasi, 52’ ITALIA
“Ho voluto entrare in questo film e da lì ritrovare Pasolini. Un Pasolini ricordato da gente umile e sincera che lo ama”

21:30 ROMA TERMINI di Bartolomeo Pampaloni, 78’ ITALIA
Roma Termini, 480.000 passeggeri in transito ogni giorno. Tra tutta questa gente, nascosto in mezzo alla folla, vive un gruppo di uomini e donne per i quali la stazione non è un punto di passaggio, ma un luogo di vita. ..

Domenica 5 luglio
16:30 GREEN LIES – IL VOLTO SPORCO DELL’ENERGIA PULITA di Andrea Paco Mariani, Angelica Gentile, 68’ ITALIA
Lo sviluppo delle rinnovabili in Italia tuttavia sta dimostrando alcune importanti anomalie, che rischiano di vanificare completamente quei meccanismi virtuosi che potrebbero scaturirne…

18:00 Evento Speciale:
Intervento di Paolo Pisanelli e proiezione del documentario:
BUONGIORNO TARANTO di Paolo Pisanelli, 84’

20:00 Dibattito con il regista e con Gianni Raimondi e Walter Pulpito del Comitato dei Cittadini e lavoratori liberi e pensanti, No Ombrina/Bussi con Massimo Melizzi di Associazione Pescara Punto Zero e Angelo Bonelli (Verdi)

21:00 PREMIAZIONE, Proiezione

La serata delle Premiazioni sarà condotta da Mila Cantagallo.

GIURIA INTERNAZIONALE
Heidi Gronauer (presidente di Giuria)
Laureata in sociologia alla Freie Universität di Berlino, è dal 1990 direttrice della Zelig school for documentary, television and new media, Bolzano. Fa parte commissione di selezione del Trento Filmfestival, della commissione di esperti del Sud Tirolo Filmfund BLS, dell’EFA (European Filmacademy) e membro del consiglio di amministrazione della Italian Doc Screenings.

Pier Paolo Giarolo
Nato a Comodoro Rivadavia (Argentina), regista, nel 2002 dirige il suo primo lavoro in Argentina e nel 2005 con “Un piccolo spettacolo” diretto insieme con Alice Rohrwacher vince il Festival Internazionale del documentario di Roma. Nel 2013 realizza Libri e nuvole, una produzione italo-francese di presentato in molti festival, tra cui le Visions du réel di Nyon (Svizzera)

Mario Aurelio Di Gregorio
Nato a Milano, docente di Storia della scienza presso l’Università dell’Aquila. Professore Esterno presso Università di Cape Town, Sud Africa. Già ricercatore presso il Darwin College, Lettore associato presso la Facoltà di Storia dell’Università di Cambridge.

GIURIA PANORAMA ITALIANO
Sergio Sozzo (presidente di Giuria)
Originario di Lecce è giornalista pubblicista, critico e saggista. E’ vicedirettore del webmagazine Sentieri Selvaggi. Corrispondente dai festival internazionali (Cannes, Berlino, Venezia…) e per la Scuola di Cinema di Roma “Sentieri Selvaggi”, è docente di storia del cinema, scrittura giornalistica e critica, storia e teoria di internet, linguaggio multimediale.

Antonia Mascioli
Originaria di Cocullo (L’Aquila), vive e lavora a Carpi (Modena) dal 1980.
Organizzatrice di eventi culturali cinematografici si dedica alla ricerca e alla diffusione del Cinema del Reale dal 2001. Responsabile Videoteca Multimediale del comune di Carpi e curatrice del progetto CarpiEffettoCinema, promuove rassegne di documentari film, incontri con registi, seminari sulla storia del cinema.

Paolo Di Vincenzo
Giornalista, musicologo, scrittore, docente universitario.
Insegna Comunicazione e tecnica del giornalismo alla facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo; ha pubblicato un giallo, Il mistero dell’oro di Dongo.

Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez

ll Festival si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, si vuole offrire un’occasione per ragionare sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il nostro sguardo.

The Festival intends to value and to promote the diffusion, the acquaintance and the fruition of the documentary films both italian and international. Then it wants to offer an occasion in order to reason on the contemporaneity through a series of various points of views that enrich our vision.

Il Festival è uno dei pochi in Italia e unico nella nostra regione, dedicato esclusivamente al genere documentario.

La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per riflettere sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il proprio sguardo personale.

Il Festival si articola nelle seguenti sezioni: concorso AbruzzoDoc, concorso Panorama Italiano, concorso internazionale Visti da Vicino, concorso internazionale A TEMA per cortometraggi.

A – Concorso ABRUZZODOC
Sezione dedicata ai documentari che si occupano di tematiche legate al territorio abruzzese o girati in Abruzzo e/o realizzati da registi nati e/o residenti nella regione di qualunque durata prodotte dopo il 1° gennaio 2013.

B – Concorso documentari italiani d’autore PANORAMA ITALIANO
Sezione dedicata alle opere italiane più interessante della passata stagione prodotte dopo il 1°gennaio 2014.

C – Concorso Internazionale VISTI DA VICINO
Sezione dedicata a documentari provenienti da tutto il mondo prodotti dopo il 1°gennaio 2013.

D – Concorso A TEMA
Riservato a cortometraggi la cui tematica è ispirata all’Expo 2015 il più grande evento globale sull’alimentazione: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” l’energia per la vita è il cibo. Il cibo come diritto, piacere, cultura, innovazione, identità. Il mondo del cibo si incontra a Milano perché l’Italia – sul cibo – è un modello per il mondo.

Per il concorso AbruzzoDoc e il concorso Internazionale a tema ci sarà una giuria popolare composta da rappresentanti del pubblico e studenti di varia estrazione (universitari e/o di scuole di cinema …).

Per i concorsi Panorama Italiano e Visti da vicino ci sarà una giuria tecnica composta da non meno di 3 esperti.

Le proiezioni avverranno tutte nelle quattro giornate del Festival dal 2 al 5 luglio 2015.

Tra i lavori finalisti che parteciperanno ai concorsi verrà premiato:
– Miglior opera per la sezione Abruzzo.Doc
– Miglior opera per la sezione Panorama italiano
– Miglior opera per la sezione internazionale Visti da vicino
– Miglior opera per la sezione internazionale a tema
– Menzioni Speciali della Giuria e della Direzione Artistica.

La “forma documentario” nella sua semplice complessità si pone come racconto/ testimonianza delle forze che animano le culture del mondo contemporaneo, come mezzo di riflessione e di approfondimento della realtà.
A partire dall’osservazione del reale, il documentario ha spesso la capacità di reinventare e trasfigurare in modo narrativo per essere non solo réportage o mera registrazione di dati oggettivi, ma ricostruzione della realtà attraverso uno sguardo personale.

Il nostro progetto parte da una precisa volontà d’individuare un punto che convogli ed accomuni attraverso l’opportunità di osservare ed indagare le realtà in maniera diretta, volto a valorizzare le attività documentaristiche e nel contempo ad offrire l’occasione ad autori e registi di misurarsi con opere capaci di documentare, indagare, interpretare la cultura, le sensibilità, le emozioni, le diversità e le tradizioni di un paese.

Il Festival si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per ragionare sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il nostro sguardo.

Oltre al concorso nazionale ed internazionale, il Festival accoglierà anche la rassegna di documentari che sono stati girati in Abruzzo e hanno tratto ispirazione dalla natura, dal dialetto e dalla cultura di questo territorio o anche opera di registi nati nella nostra regione o ivi residenti.

Dal 2007 l’A.C.M.A ha intrapreso il progetto del Festival per offrire al pubblico la possibilità di accostarsi alle tante forme di osservazione e di indagine della realtà nelle quali si articola il linguaggio cinematografico, nonché per creare spazi di espressione per quegli autori e quei registi che con intelligenza e coraggio si cimentano nella narrazione e nell’analisi della realtà contemporanea.

Senza le vetrine dei festival i documentari e i film di finzione più propensi alla riflessione e al ragionamento, le esperienze estetiche più di frontiera e meno legate all’industria, non avrebbero modo di resistere all’opprimente inaridimento dell’offerta culturale.
Offerta culturale che non può più soddisfare le esigenze di un pubblico in realtà più attento e più preparato aperto alla singolarità del cinema documentario come alla sperimentazione, alla ricerca, all’inventiva del digitale.

Il Festival è ideato ed organizzato dall’A.C.M.A., Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese www.webacma.it, che da qualche anno custodiva questo progetto.

Oggi grazie alla collaborazione ed al sostegno di molti è stata possibile la sua realizzazione e giungere alla settima edizione che si svolgerà a
Pescara presso la Feltrinelli mercoledì 24 e giovedì 25 giugno 2015
Pescara Aurum, sala Tosti giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 luglio 2015, giornata conclusiva con la proclamazione dei vincitori.

 

REGOLAMENTO SCHEDA DI ISCRIZIONE

  I lavori devono essere inviati entro venerdì 10 aprile 2015 (farà fede il timbro postale)

 

REGULATION ENTRY FORM

All works must be sent by ordinary post no later than April 10, 2015

Inglese Francese Tedesco Spagnolo Cinese Arabo

 

con il contributo di:
in collaborazione con:  

con il patrocinio di:

 Cornrnissione Nazionale ltaliana per I'UNESCO    
     Università degli studi G. d'Annunzio

 

media patners:

     

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *